algoritmo instagram

Come funziona l’algoritmo di Instagram (rivelato da Instagram)

L’avrai già sentito, ne stanno parlando tutti: Instagram ha finalmente rivelato come funziona il suo algoritmo.

Nel concreto, però, non ha fatto altro che confermare ciò che in molti pensavano già: non esiste un solo algoritmo Instagram ma… Diversi algoritmi!

Il capo di Instagram, Adam Mosseri, ha scritto un post sul blog ufficiale di Instagram e ha chiarito diversi punti sul funzionamento di Instagram.

In questo articolo vedremo quindi come funziona ogni sezione del profilo Instagram e cosa è meglio fare quando si desidera crescere con Instagram.

Come mai è stato introdotto il nuovo algoritmo?

Innanzitutto è stato spiegato per quale motivo si è deciso di introdurre nuovi algoritmi: con la visualizzazione cronologica dei post, le persone si lamentavano del fatto che non riuscivano più a vedere i contenuti  di amici e parenti.

Instagram ha quindi pensato di introdurre algoritmi che seguono la logica della storia avuta con gli altri utenti: se hai sempre interagito con un utente, hai la certezza che non appena entrerai su Instagram ti troverai davanti al suo ultimo post (chiaro, si tratta di una generalizzazione).

Vediamo ora i dettagli per ogni singolo algoritmo Instagram.

L’algoritmo Instagram dei post

Gli utenti, nel feed, vedranno i contenuti delle persone a cui sono più vicini.

A dominare in questa classifica fittizia, troviamo i post recenti delle persone con le quali hai interagito di più, tenendo sempre traccia della storia tra i due creator.

Inoltre vengono mostrati i post in base alle nostre preferenze: visualizzeremo un post solo se coincide con le preferenze che ha “intercettato” Instagram nello storico del tuo post.

Per concludere, ti troverai davanti sempre post che stanno ricevendo un certo livello di popolarità e mai due post consecutivi dello stesso creator (anche se ha postato due contenuti, uno in fila all’altro).

L’algoritmo delle Instagram Stories

Per quanto riguarda l’algoritmo delle storie, la logica è la stessa dei post sul feed. L’unica differenza è che non verranno testati like, commenti e salvataggi ma piuttosto le interazioni con la storia stessa.

Avrai infatti avuto modo di notare che, quando una storia riceve un certo numero di interazioni, ottiene un boost di copertura incredibile!

Anche in questo caso , le prime storie che ci verranno mostrate in alto a sinistra, saranno quelli di amici e parenti con i quali scambiamo sempre chat e altre interazioni oppure creator che abbiamo particolarmente apprezzato nell’ultimo periodo di tempo.

Instagram ha anche precisato che non perdono in popolarità le storie di condivisione di post che abbiamo appena condiviso: idea che ha testato in passato ma che ha provveduto ad eliminare con grande velocità.

Come funziona l’algoritmo di esplora?

Esplora, invece, ha un algoritmo differente: il suo funzionamento ha il solo scopo di farti conoscere da nuovi utenti.

Difficilmente troverai i post di profili che già segui ma piuttosto potresti trovare:

  • il post di un utente con il quale hai già interagito in passato (anche solo un like ad un suo post);
  • il post che è piaciuto ad un utente che è molto affine con il tuo (avete stessi interessi);
  • il post che è piaciuto ad un utente che segui e con il quale scambi spesso delle interazioni.

Chiaramente saranno premiati i contenuti che hanno ottenuto popolarità grazie all’interesse degli utenti (ti sarà capitato, infatti, di avere un post con molti commenti e di essere stato premiato con un buon numero di persone provenienti da Esplora).

Per farla breve: le azioni più importanti per la sezione Esplora sono la probabilità che tu metta like, salvi e condividi il post.

web al volo academy freebie
.

Come funziona l’algoritmo dei Reels?

Lo scopo dell’algoritmo dei Reels è quello di intrattenere e far scoprire nuovi creator.

Anche in questa sezione avrai infatti avuto modo di notare che difficilmente vengono fuori i profili che già segui.

I Reels hanno anche un altro scopo: trattenerti per più tempo possibile all’interno dell’app. Per questo motivo ti verranno mostrati sono quei reels che Instagram pensa possano piacerti e poi li ordina in base a quanto interesse hai dimostrato in quella prima parte di test.

Per Instagram è tutto un test: ricordalo!

Il metro di giudizio, solamente per i Reels, è:

  • per quanto tempo visualizzi il reel di un utente;
  • like;
  • commento;
  • se mostri interesse all’audio che è stato utilizzato in quel reel.

Ci sarebbero tanti piccoli altri aspetti ma per il momento è tutto. Spero che questo chiarimento sui Reels e sugli algoritmi di Instagram sia servito.

Continua a seguire la newsletter perché stanno per arrivare delle notizie imperdibili!

Il magazine va avanti. Per questo mese ho da proporti altri articoli molto interessanti:

10 modi per far business nel 2021